Libri

Top 10 Articoli

View RSS Feed

Data 2019-03-12 | Visti  32 |

Data 2019-03-10 | Visti  33 |

Data 2019-03-10 | Visti  61 |

Data 2019-03-10 | Visti  477 |

Data 2019-03-10 | Visti  11 |

Data 2019-03-10 | Visti  18 |

Data 2019-01-25 | Visti  101 |

Data 2019-01-10 | Visti  128 |

Data 2018-12-24 | Visti  94 |

Data 2018-11-30 | Visti  4,343 |

Novità Editoriali
Data 10-03-2019 | Visti  12

 

Pontificio Istituto Teologico per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia

Novità Editoriali 2018

 
HUMANAE VITAE
UNA LUCE SULLA GRANDEZZA DELL'AMORE


Leggere i SOMMARI

Abbonarsi alla Rivista

HUMANAE VITAE: UNA LUCE SULLA GRANDEZZA DELL'AMORE
J. NORIEGA, Editoriale
Articoli
P. DONATI, Rivoluzione sessuale: la faticosa ricerca di un nuovo "modello" relazionale
G. HERRANZ et al., La Comisión Pontificia para el Estudio de los Problemas de la Población, la Familia y la Natalidad y sus consideraciones médico-biológicas
R. VOLPI, Il sesso al tempo della rivoluzione sessuale. Il caso Italia
G.C. BLANGIARDO, Contraccezione: impatto demografico 50 anni dopo
R. FEHRING, Contraception and Natural Family Planning: The Impact on the Sexual Lives of Couples?
R. ECOCHARD, Humanae vitae et l'aventure d'une médecine au service de l'amour 
J. GRANADOS, Lenguaje del cuerpo, espacio sexuado y apertura al Creador: releyendo Humanae vitae
I. SERRADA, Teología del cuerpo y Humanae vitae 
Y. SEMEN, Le mystère de l'engendrement : du langage du corps à la surabondance du don
P. SEQUERI, Affetti e sessualità. L'attualità del significante coniugale di Humanae vitae
L. MELINA, Interpretazioni di Gaudium et spes e recezione di Humanae vitae
J. FINNIS, The Dual Foundation of Humanae Vitae
P. REQUENA, Il figlio del desiderio a 50 anni da Humanae vitae
J. NORIEGA, Humanae vitae è necessaria, il sesso no. Quale rapporto tra unione coniugale e pienezza umana?
S. KAMPOWSKI, A Prophetic Word for Our Time: Elizabeth Anscombe and the Wisdom of Humanae Vitae
J.J. PÉREZ SOBA, Una belleza difícil: las prácticas de la gradualidad y la confesión 
T. NOTARE et al., Diocesan NFP Ministry: Failures and Successes – Lessons Learned
Testimonianze: Quale fecondità nell'accoglienza di Humanae vitae?
S. AQUILA - K. ARGÜELLO CH. CHAPUT - S. GRYGIEL J.A. REIG PLA
Nota Critica
1. Karol Wojtyla e Humanae vitae (P. GALUSZKA - G. Card. MÜLLER - S. GRYGIEL - L. MELINA)
2. Rilettura critica (N. BARILE - A. FRIGERIO) 
In rilievo
L. MELINA, Veritatis splendor: verità sul bene e dignità dell'uomo
F. PESCI, Relazioni "virtuali": una sfida educativa?
D. CRAWFORD, Family Roles and Education in Love Today
Cronaca Teologica - L. MELINA, Un amore che fa conoscere e camminare. A proposito del XVII Colloquio Internazionale di Teologia Morale (Roma, 17-18 novembre 2017)
Vita dell'Istituto
 

Livio MELINA, Coscienza e prudenza. La ricostruzione del soggetto morale cristiano, Amore Umano - 26, Cantagalli, Siena 2018

"Voce di Dio" si definiva la coscienza, a causa dell'autorità prescrittiva assoluta dei suoi giudizi. "Eco della voce di Dio" si pensa oggi piuttosto, in tono più umile, consapevoli della necessità di verificare l'autenticità di ciò che è risuonato nell'intimo con tanta categorica forza di obbligazione interiore. Chi parla in me con la voce della mia coscienza? Un intruso che vìola la mia libertà? Oppure un Ospite, da sempre atteso, perché alleato e familiare, "più intimo a me di me stesso"? È necessario un discernimento, certo. Ma per questo è necessaria ancor più una formazione.

La tradizione classica più che sulla coscienza faceva perno sulla prudenza, virtù che perfeziona la ragione pratica nel suo esercizio concreto. Essa si nutre della memoria e della promessa, matura nella docilità verso le persone più sagge e nell'apertura alla comunione con gli altri. La prudenza nasce da questa reciprocità virtuosa dei buoni che in una comunità sanno ridestare le evidenze fondamentali sul bene. Costruire tali comunità, oasi di umanità, nel deserto dell'emotivismo post-moderno, è compito primario per la Chiesa.

 

Carlo CAFFARRA, Scritti su etica, vita e famiglia (2009-2017), a cura di Livio Melina e Alberto Frigerio, Amore Umano - 25, Cantagalli, Siena 2018

Il volume raccoglie alcuni interventi inediti del Cardinale Carlo Caffarra tra il 2009 e il 2017, diversi dei quali scritti nell'ultimo periodo della sua vita, un paio addirittura mai pronunciati, a causa della morte improvvisa. È strumento pastorale e teologico per affrontare questioni impellenti tanto per la vita personale quanto per la società: procreazione, sessualità, cura, tecnologia, medicina.

Il libro è un invito – rivolto a credenti e non credenti – a riflettere su alcuni temi decisivi del vivere personale e civile: coscienza, natura, vita, famiglia, amore, bene comune, politica e leggi civili. In esso traspare l'animo del pastore, sensibile alle inquietudini del suo tempo e desideroso di illuminarle alla scuola del Vangelo.

La collezione di testi raccolti in questo volume è una finestra che apre al pensiero, profondo e fecondo, del Cardinale Caffarra, proiettando una luce, che illumina la vita della Chiesa e della società tutta.

 

 Alexandra DIRIART, Un amore salvato: la forma pasquale della vita coniugale, Amore Umano - Strumenti 15, Cantagalli, Siena 2018

L'immagine di Cristo risorto che si abbassa per rialzare Adamo ed Eva evoca la grazia pasqualeche va incontro alla coppia umana raggiungendola fin nel profondo dei suoi abissi. I racconti evangelici della risurrezione mostrano che l'esperienza del mistero pasquale riveste spesso la forma primigenia di una delusione o di una morte a se stessi, attraverso il distacco dalle proiezioni, dalle aspettative umane o dalla propria immagine idealizzata, per diventare, successivamente, il luogo dell'accesso alla rivelazione del Mistero della salvezza e alla confessione pasquale. Questa avventura interiore, spesso descritta dai mistici come l'esperienza della notte oscura, si ricollega all'esperienza di una determinata notte dell'esistenza coniugale, da cui scaturisce una chiamata alla fede e alla salvezza. L'esistenza di ogni battezzato, qualunque sia il suo stato di vita, è immersione pasquale nella morte e risurrezione di Cristo. La forma pasquale del matrimonio cristiano si impernia nell'indissolubilità dell'una caro, ossia nel dono totale di sé nella carne, che è partecipazione reale all'amore di Cristo per la sua Chiesa: morte a se stessi che diventa morte per l'altro in Cristo e sorgente feconda della vita del Risorto.

 

 Stephan Martin KAMPOWSKI (a cura di) ,Islam europeo e famiglia occidentale: quale impatto e quali sinergie?, Amore Umano - Strumenti 14, Cantagalli, Siena 2018

Alla luce degli eventi più recenti che si sono verificati in Europa e in America, come l'introduzione della teoria del gender nel curriculum scolastico e le legislazioni che tendono ad abrogare il matrimonio come istituto giuridico particolare, sembra che la cultura occidentale, plasmata nei secoli dal cristianesimo e dall'illuminismo, stia perdendo il proprio slancio. Allo stesso tempo, sta crescendo l'influenza culturale dell'islam. Il presente volume si propone di esaminare l'impatto della religione e della cultura musulmane sul modo di intendere e vivere il matrimonio e la famiglia in Italia e in Europa.
In una società che sta ormai perdendo il proprio senso dell'humanum, quali sono le strade di dialogo e le prospettive per possibili convergenze strategiche, o almeno per collaborazioni circostanziali, tra il cristianesimo e l'islam in materia di famiglia? Qual è la forza permanente della testimonianza della famiglia cristiana nelle condizioni attuali?

Indice
Prefazione, di Livio MELINA 
Introduzione, di Stephan KAMPOWSKI
I. Matrimonio, famiglia e sessualità, nell'islam: una nuova forza culturale in Europa?, di Bartolomeo PIRONE 
II. Il matrimonio nell'islam, di Khalil CHALFOUN 
III. La crisi della famiglia occidentale: promesse e limiti delle collaborazioni strategiche tra islam e cristianesimo, di Amal HAZEEN
IV. La testimonianza della famiglia cristiana in una società secolarizzata e pluralista, di Gabriella GAMBINO

 

 

G.E.M. ANSCOMBE, Una profezia per il nostro tempo: ricordare la sapienza di Humanae vitae, Amore Umano – Strumenti 13, Cantagalli, Siena 2018.

Cinquant'anni dopo la pubblicazione di Humanae vitae, il suo messaggio profetico rimane più attuale che mai. Tra i primi ad aver capito il significato profondo del documento di Paolo VI e ad averlo spiegato in modo coerente e convincente era la discepola di Ludwig Wittgenstein e autorevole filosofa di Oxford e Cambridge, Gertrude Elizabeth Margaret Anscombe.

Il volume raccoglie quattro dei suoi interventi più incisivi che aiuteranno il lettore a scoprire le intenzioni profonde e il significato perenne del testo magisteriale pubblicato ormai mezzo secolo fa.

   

Luigi BARBINI, Famiglia e carcere. Pastorale familiare e cura dei legami affettivi e genitoriali in regime di detenzione, Studi sulla Persona e la Famiglia - Tesi 47, Cantagalli, Siena 2018

La tesi studia il problema dell'affettività in carcere. All'interno dei rapporti affettivi ha un notevole rilievo per i detenuti il mantenimento del legame con i propri figli che, per varie cause, è molto spesso difficile. Le relazioni affettive e familiari rappresentano un elemento fondamentale nel percorso di reinserimento delle persone detenute. La condizione di un figlio con un genitore dietro le sbarre è particolarmente drammatica. Le relazioni con i figli può essere una speranza per il futuro e la motivazione per uno sforzo di assunzione di responsabilità e quindi di riscatto per i genitori detenuti.

Luigi BARBINI è un diacono permanente della Diocesi di Roma

 

Cuiping SU, Una proposta di inculturazione cristiana in Cina a partire dall'educazione familiare, Studi sulla Persona e la Famiglia - Tesi 46, Cantagalli, Siena 2018

 Nell'incontro tra il confucianesimo e il cristianesimo, la famiglia e la sua missione educativa vedono riconosciuta la propria importanza per lo sviluppo di tutta l'umanità, in ogni luogo e in ogni tempo. Pertanto, è necessario far sì che l'inculturazione cristiana possa essere in primo luogo rivolta alle famiglie affinché comprendano il loro significato e la loro importanza, e svolgano efficacemente la propria missione nel trasmettere i valori morali e la fede cristiana al cuore delle nuove generazioni.

 

Juan José PEREZ-SOBA – Tomàs Vladymir PEREZ CANDELARIO (a cura di),Intelligenza d'amore: una nuova epistemologia morale oltre la dialettica tra norma e caso, Studi sulla Persona e la Famiglia - Atti 45, Cantagalli, Siena 2018

«La carità della Chiesa ci impegna a sviluppare – sul piano dottrinale e pastorale – la nostra capacità di leggere e interpretare, per il nostro tempo, la verità e la bellezza del disegno creatore di Dio. L'irradiazione di questo progetto divino, nella complessità della condizione odierna, chiede una speciale intelligenza d'amore» (Francesco, Discorso al Pontificio Istituto Giovanni Paolo II, 27-X-2016). Le parole di Papa Francesco invitano a scorgere il significato del disegno divino quale via per l'evangelizzazione. L'amore vero rende insostenibile un concetto di legge esteriore all'uomo e una considerazione del caso morale al di fuori della comunicazione oggettiva dei beni morali. Il chiarimento del valore conoscitivo dell'amore vero e la sua capacità integrativa di tutti i dinamismi umani, è un apporto prezioso per istruire una morale evangelica, capace di rispondere alle grandi sfide attuali.

INDICE
Prefazione, di Juan José PÉREZ-SOBA – Tomàs Vladymir PÉREZ CANDELARIO
Note Introduttive: un amore che fa conoscere e camminare, di LIVIO MELINA
Status quaestionis: intelligenza d'amore, di JUAN JOSÉ PÉREZ-SOBA

I. UNIVERSALITÀ DELLA LEGGE E CONCRETEZZA DELLA VITA
La Legge nell'Alleanza: un'istruzione sul cammino, di CARLOS GRANADOS
Il concetto teologico di legge: una luce per la vita, di GIUSEPPE MAZZOCATO
Singolarità della persona e assolutezza del comandamento, di MARIE LETITIA CALMEYN

II. IL SOGGETTO MODERNO: COSCIENZA E CASI
Introduzione alla seconda sessione, di RÉAL TREMBLAY
Coscienza e giudizio morale: genesi e validità, di BERTHOLD WALD
L'amore come stato d'eccezione? Il sentimento romantico, di PIERANGELO SEQUERI
Verità e autorità: il contributo di Newman, di FRANCESCO MACERI

III. PRUDENZA, AMORE E VITA COMPIUTA
Trascendentalismo, ermeneutica e rinascita odierna della casistica, di GIANNI CIOLI
Prudenza, integrità e vita compiuta, di MARIA SILVIA VACCAREZZA
Ipse amor notitia est: un cammino verso una nuova epistemologia morale, di JUAN JOSÉ PÉREZ-SOBA

PARTE SECONDA – CONTRIBUTI
La misericordia como virtud del amor incòmodo, di MANUEL ARRIETA
La concepciòn asistida a la luz de la Humanae vitae, di GLORIA CASANOVA
Amor, amistad y mandamientos a la luz de la exégesis de Jn 15,15 de Santo Tomàs de Aquino, di JUAN DE DIOS LARRÚ
"Verità della prudenza": coscienza e giudizio prudenziale nell'ermeneutica tomista di Josef Pieper, di JOAO BAPTISTA MEZZALIRA
Caritas. A propòsito de la Integritas en la actual tradiciòn aristotélico-tomista de las virtudes, di TOMÁS VLADYMIR PÉREZ CANDELARIO
La concezione cattolica dell'educazione. Un problema tra storia e attualità, di FURIO PESCI
La coscienza può autorizzare deroghe alle norme?, di GIACOMO SAMEK LODOVICI

 

Francisco José CORTES BLASCO, El esplendor del amor esponsal y lacommunio personarum.
La doctrina de la castidad en las Catequesis de San Juan Pablo II sobre El amor humano en el Plan Divino, Studi sulla Persona e la Famiglia - Tesi 44, Cantagalli, Siena 2018

El volumen trata de descubrir la enseñanza (el evangelio y la doctrina) del Papa san Juan Pablo II sobre la castidad presente en su singular "teología del cuerpo". Se estudian las Catequesis desde una nueva perspectiva (sorprendentemente aún no investigada) tomando la castidad como hilo conductor, tratando de releerlas y de comprender su profunda unidad desde esta nueva hermenéutica.
La castidad cristiana como virtud (tarea ética) y fruto del Espíritu (don y carisma), perfeccionada por la caridad y los dones del Espíritu Santo, en su doble forma conyugal y virginal, enseña al hombre, varón y mujer, cualquiera que sea su estado de vida, el arte de amar excelentemente y de desear (querer) una sola cosa, y alcanzar mediante el recíproco e integral don sincero de sí, el esplendor de un amor esponsal y la plenitud de una comunión interpersonal que plenifica su vida.
Es ahí donde se manifiesta la singular belleza y excelencia de la castidad y su extraordinario valor social. En este sentido, la necesidad manifestada por san Juan Pablo II de que se cree un clima favorable a la castidad y a su educación, sigue siendo hoy (tres décadas después) más urgente que nunca. Así como aprendió él siendo un joven sacerdote "a amar el amor humano", así tendríamos nosotros que aprender a amar la virtud que lo custodia y embellece: la castidad.

Francisco José CORTES BLASCO
Sacerdote diocesano de Segorbe-Castellón (España) que en 2017 defendió su Tesis Doctoral en el Pontificio Instituto Teológico Juan Pablo II de Roma sobre la doctrina de la castidad en el Magisterio de san Juan Pablo II. La Tesis ha obtenido el premio Sub auspiciis concedido por el Pontificio Instituto.

 

David Ricardo CABRAL, El surgimiento y la plenitud del sujeto moral en el encuentro interhumano. Una roximación filosófico-teológica en diálogo con los pensamientos de Emmanuel Levinas y de Maurice Nédoncelle, Studi sulla Persona e la Famiglia - Tesi 43, Cantagalli, Siena 2018

Los cristianos son, en su raíz, aquellos que se han encontrado con una Persona a la que confiesan como el Cristo, el Ungido de Dios, o, más en profundidad aún, son personas que han sido encontradas por Aquél que ha venido al encuentro. Por tanto, es de capital importancia pensar la densidad filosófica y teológica que comporta el encuentro interhumano para poder echar luz sobre el ser y la misión de los cristianos en el mundo actual.

El presente trabajo de investigación quiere ofrecer una contribución a este respecto, buscando profundizar la dimensión moral que el encuentro interhumano implica, tanto a un nivel genético (pregunta por el origen) como a un nivel de destino (pregunta por la plenitud humana que la llamada moral comporta).

Dicha profundización se aborda dialogando con los pensamientos de Emmanuel Levinas y de Maurice Nédoncelle, por lo que los primeros capítulos asumen un fuerte carácter filosófico, carácter que, sin embargo, no imposibilita tratar en ellos algunas cuestiones teológicas, poniendo así los fundamentos para plantear, en el último capítulo, aspectos cristológicos, es decir, la dinámica moral que se desarrolla a partir del encuentro con Cristo, sacando a la luz cómo dicho encuentro pueda ser pensado a partir de los presupuestos filosóficos estudiados.


David Ricardo CABRAL
Sacerdote de la diócesis Villa de la Concepción del Río Cuarto, provincia de Córdoba, Argentina. Ordenado sacerdote en el año 2004 se desempeñó en dicha diócesis como vicario parroquial en dos comunidades: la parroquia Ntra. Sra. de Luján y San Martín de Porres de la ciudad de Río Cuarto y en la parroquia Jesús Redentor de la ciudad de Laboulaye. También fue párroco de la parroquia de San Basilio. Llamado a completar sus estudios realizó la Licenciatura con especialización en Teología Moral en la Pontificia Universidad Católica Santa María de los Buenos Aires (Argentina) y el Doctorado en el Pontificio Instituto Teológico Juan Pablo II (Roma). Actualmente es formador y profesor en el Seminario Diocesano Jesús Buen Pastor.

 

 José GRANADOS – Douglas DE FREITAS (a cura di), Vincolo coniugale e carattere sacramentale: una nuova corporeità, Studi sulla Persona e la Famiglia – Atti 42, Cantagalli, Siena 2018

Il vincolo coniugale, studiato nel complesso dell'«edificio» sacramentale, presenta delle caratteristiche particolari. Mentre alcuni sacramenti generano un carattere, che lega il soggetto in maniera indissolubile al Corpo di Cristo e lo proietta all'incontro escatologico, il vincolo matrimoniale genera secondo alcuni teologi un «quasi-carattere», in quanto apporta una quasi-consacrazione, anche se non una trasformazione escatologica, che va al di là della morte. Il matrimonio richiama alle realtà di questo mondo creato, facendo sì che gli sposi, vincolati fino alla morte, entrino nello stesso cammino di Cristo Sposo con la Chiesa Sposa, conducendo tutta la realtà creata verso la trasformazione in Cristo.

INDICE
P. SEQUERI, Prefazione
J. GRANADOS – D. DE FREITAS, Introduzione
L. PEDROLI, Una caro (Gen 2,24) e incorporazione a Cristo: il rapporto tra battesimo e matrimonio nella Scrittura
J. GRANADOS, Vincolo coniugale e carattere sacramentale: un modo nuovo di esistere nel corpo
C. J. ERRÁZURIZ, La dimensione di giustizia del vincolo matrimoniale nella Chiesa
Ph. VALLIN, Il vincolo coniugale alla luce della definitività di Cristo
M. GRYGIEL, I vincoli familiari e la costituzione dell'identità personale
A. DIRIART, «Veluti consecrantur» de la consecration baptismale a la consecration des epoux
D. DE FREITAS FERREIRA, Il kerygma e la pastorale famigliare del vincolo: annuncio – conversione – sacramento


Aggiornamenti Recenti

alexxandro Logged in 3 minuti fà
ETIEN671 Logged in 6 minuti fà
Stefano11 Logged in 11 minuti fà
Chiara2018 Logged in 14 minuti fà
Mirkozin76 Logged in 28 minuti fà

Nuovi Utenti

Joeforse - 5 giorni fà 53 Anni / Italia
Netta - 6 giorni fà 33 Anni / Italia
Maddalena - 8 giorni fà 39 Anni / Italia
Andrea2019 - 9 giorni fà 34 Anni / Italia
Vale812019 - 11 giorni fà 37 Anni / Italia
bosnianarabicchinesecroatiandanishdutchenglishfrenchgermangreekitalianjapanesepolishportuguesromanianrussianslovenskospanishswedishthaiturkeyczechkoreannorwegianslovaktaiwanesevietnamese